NAPOLI

Regione Campania e Università di Napoli Federico II – P.LIN.I.V.S. Centro Studi per l’Ingegneria Vulcanica Sismica e Idrogeologica con la gestione del capofila Comune di Cava de’Tirreni grazie al contributo di 700.000 € finanziato dall’Autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014/ 2020 dell’Agenzia Coesione Territoriale nell’ambito dell’avviso relativo al finanziamento di interventi volti al trasferimento, all’evoluzione e alla diffusione di buone pratiche attraverso Open Community PA 2020, vogliono trasferire, far evolvere e diffondere attraverso la piattaforma dell’ACT Open Community PA 2020, come buona pratica, uno strumento di supporto alle decisioni, realizzato e testato per la Regione Campania, che mira a migliorare la capacità di coordinamento dei processi di pianificazione e gestione dell’emergenza sismica, nonché l’allocazione delle risorse destinate alla mitigazione del rischio su edifici e infrastrutture. 

In particolare, il progetto individua i passaggi procedurali, amministrativi e tecnici che le istituzioni dovranno seguire per rendere operativa la buona pratica.
Le attività sono state presentate e avviate a Napoli dagli Enti cedenti Regione Campania e il Centro Studi PLINIVS dell’Università degli studi di Napoli Federico II  agli Enti riusanti Comune di Cava de’ Tirreni (beneficiario/capofila), la Regione Sicilia e il Comune di Grumento Nova (PZ).
Il modulo principale di CAESAR II è costituito dal “front-end” destinato agli utenti finali (pubbliche amministrazioni regionali, provinciali o municipali), caratterizzato da un’interfaccia user-friendly che consente di sviluppare analisi multicriterio e costi-benefici relative a strategie alternative di “risk governance”, a partire dalla quantificazione dell’impatto di eventi sismici su elementi a rischio quali popolazione, edifici, reti di trasporto e servizi, infrastrutture critiche, ecc.